Attacco di vampiri in Nuova Zelanda - Il Giornale dei vampiri - L'unico giornale dedicato alle creature della notte, i Vampiri

Vai ai contenuti

Menu principale:

Attacco di vampiri in Nuova Zelanda

Rassegna stampa > 2010

TORINO

Un attacco vampiresco in piena regola. Un uomo ha denunciato di essere stato aggredito da tre giovani che successivamente lo hanno morso per succhiargli il sangue. L’episodio è accaduto in Nuova Zelanda, in un'anonima notte di febbraio: nessuna luna piena, la cornice è molto meno “romantica”. I tre ragazzi tornavano da una festa e stavano camminando lungo le vie buie di Mount Victoria, cittadina a pochi chilometri dalla capitale Wellington, quando è avvenuto l’attacco. James Phillip Brooks, 22 anni, e Xenia Georgiana Borichevsky, 19, sono comparsi davanti al giudice, ma non hanno chiarito i contorni dell’oscura vicenda. «Quell’uomo aveva colpito la mia ragazza: ero arrabbiato con lui. Poi ho visto la mia fidanzata e il mio compagno di stanza che lo mordevano e io ho fatto lo stesso». Il giovane, volto punteggiato da numerosi piercing e taglio di capelli alla moicana, ha però negato di aver succhiato il sangue della vittima: «Vi sembro un vampiro? Non mi nascondo quando c’è la luce del giorno», ha replicato sarcasticamente al giudice. Alla richiesta di altre spiegazioni i due novelli Nosferatu - il terzo ragazzo non si è presentato in tribunale - non hanno fornito motivazioni credibili. Negli ultimi anni si è registrato un revival della “cultura vampiresca”. Sull’onda di successi editoriali e cinematografici come la saga di Twilight, si sono diffuse subculture attratte dalla figura del vampiro. Make-up "cadaverici" e look gotici sono sempre più diffusi negli Stati Uniti e in Europa, ma difficilmente queste persone raggiungono l'estremo di mordere qualcuno e succhiargli il sangue.

fonte lastampa.it 6 maggio

 
 
Torna ai contenuti | Torna al menu