Il Vampiro Triste - Il Giornale dei vampiri - L'unico giornale dedicato alle creature della notte, i Vampiri

Vai ai contenuti

Menu principale:

Il Vampiro Triste

Racconti e Poesie > Poesie

Camminando attraverso le tenebre della mente e osservando gli astri del cielo infinito sospirava il vampiro sognando la gioia di un'alba lo splendore dei campi fioriti alla luce del sole quando il suo cuore trasudava amarezza rimpianto e dolore. Il manto della Notte fluttuava e la veste del Sole attraverso le nebbie mandava barlumi di luce. Il vampiro in gabbia nella sua solitudine piangeva lacrime di odio e la sua immortalità scivolava via come sabbia... il sole divenne maree il vampiro scoglio roso dalle acque durante millenni. E divenne polvere in un solo istante mentre il giorno invadeva il mondo e rapida la terra assorbiva le lacrime del vampiro che di nuovo gioiva come in vita per essere ritornato libero.

JUMARY

 
 
Torna ai contenuti | Torna al menu