Mavrel Il ritorno - Il Giornale dei vampiri - L'unico giornale dedicato alle creature della notte, i Vampiri

Vai ai contenuti

Menu principale:

Mavrel Il ritorno

Racconti e Poesie > Poesie

Quando ogni goccia di sangue che scorre nel tuo inutile corpo sarà vita per un essere a cui tu,buon uomo, avevi offerto ristoro e caldo.... Come potevi sapere che in quella notte fredda solo il tuo sangue poteva dargli il calore di cui aveva bisogno...... Come potevi sapere tu, riluttante esempio di una bontà sprecata, che quest'essere ti avrebbe privato dell'unica cosa che possedevi davvero e ti rendeva vivo. Il tuo sguardo, dopo quello la Morte. Hai nutrito, sei stato cibo per un vampiro che ogni notte vagabonda per le strade di Parigi, e bussa di porta in porta in cerca di qualcosa che riempia la sua eterna vita, come eterno strazio..... Ma come potevi sapere che anche questa volta non l'avrebbe trovato e ti avrebbe sgorgato fino a perdere l'anima..... Magra consolazione per un immortale in cerca di qualcosa che né io e né tu possiamo donargli..... ......... Temetelo.....Evitatelo........ Ma non servirà a niente........ Lui ha bisogno di te e della tua inutile vita piena di abbondanze. A Lui basta il tuo sangue....per una volta....e per sempre..... Ed ora ti senti sicuro? "Non si può succhiare a chi insegna quest'arte...." Vero, ma ti dà la giusta sicurezza?? Potrà segiurti in capo al mondo, ai confini della vita e della Morte, anche oltre per sentire il tuo sangue amaro scorrere nelle sue vene e ridargli il giusto senso......

Mavrel

 
 
Torna ai contenuti | Torna al menu