Parla un Vampiro... - Il Giornale dei vampiri - L'unico giornale dedicato alle creature della notte, i Vampiri

Vai ai contenuti

Menu principale:

Parla un Vampiro...

Racconti e Poesie > Poesie

"Tra le sue braccia affondai in un lungo bacio che sapeva di vita. Egli mi sussurrò all'orecchio dolci parole ed io credetti di aver trovato l'Amore. Ma Amore é Illusione é infuso di Bene e Male di simboli inesistenti inconsistenti di variabili indipendenti di segni equivocabili. Egli era la Morte divenuta Vita Egli era il mio Destino divenuto amante. Quella notte la mia innocenza fu macchiata dal sapore del sangue della Vita che egli mi fece assaporare il mio sangue. Quando egli mi morse io stessa divenni amante della Morte, il sangue sul mio collo il mio sangue. Egli bevve la mia vita in un sol sorso anima e corpo fui sua: appartenni alla Notte più profonda ma in essa trovai la Vita. Il mio sangue era nel suo bacio caldo e vitale come ora lo é il mio sulle tue labbra ignaro mortale che ti dai all'Amore e non sai che la tua amante é la Morte. Vengo aspettami sono qui ammantata protetta vestita di tenebre di nebbie e di Vita. Il mio sangue... lo sentii nel suo bacio... La Morte é Vita il Bene é Male ascoltatemi poveri mortali. Anche se ora riposerò eterna nel grembo della terra anche se ora sarò braccata e maledetta io almeno ho assaggiato la Vita vera e per un mio bacio le più grandi potenze si dannano mi bramano, perché io ho trovato la Vita nella Morte e la Felicità nel Dolore. Io sono Vita e Morte per coloro che sanno capirlo."

JUMARYLU

 
 
Torna ai contenuti | Torna al menu