Pipistrelli vampiri in azione III - Il Giornale dei vampiri - L'unico giornale dedicato alle creature della notte, i Vampiri

Vai ai contenuti

Menu principale:

Pipistrelli vampiri in azione III

Rassegna stampa > 2004

«Non uscite la sera, restate in casa» Nell'isola di Marajò, alla foce del Rio delle Amazzoni, si moltiplicano le vittime dei «signori della notte» (Reuters)
SAN PAOLO (BRASILE) - Quindici persone, tra le quali un bambino di undici anni, sono morte nelle ultime settimane per i morsi dei pipistrellli vampiri nell'isola di Marajò, alla foce del Rio delle Amazzoni. Secondo le autorità sanitarie locali, oltre 600 persone sono state morse, una decina sono ricoverate in fin di vita e quindici sono decedute a causa della rabbia trasmessa dal morso dei pipistrelli. «NON USCITE LA SERA» - I casi si stanno moltiplicando con una frequenza considerata preoccupante, e le autorità locali hanno dato l'allarme, raccomandando alla gente di non circolare per strada di sera e di non dormire con le finestre aperte. CAUSE - Secondo gli ambientalisti, a provocare l'onda di attacchi è il disboscamento accelerato di Marajò, la più grande isola fluviale del mondo: i pipistrelli vampiri hanno sempre meno animali selvatici da mordere per nutrirsi, e a causa della distruzione del loro ambiente naturale finiscono per vivere sempre più a contatto con gli esseri umani, che diventano così le prede naturali. In più, il degrado dell'ambiente e le scarse condizioni igieniche aumentano la disseminazione delle malattie, e in particolare della rabbia.

da "Corriere.it" del 4 aprile 2004

 
 
Torna ai contenuti | Torna al menu