Ritrovati scheletri di vampiri in Bulgaria - Il Giornale dei vampiri - L'unico giornale dedicato alle creature della notte, i Vampiri

Vai ai contenuti

Menu principale:

Ritrovati scheletri di vampiri in Bulgaria

Rassegna stampa > 2012

Sono stati ritrovati in Bulgaria due scheletri medievali con il petto trafitto da sbarre di ferro presumimbilmente per impedire loro di trasformarsi in vampiri.

La scoperta, fatta da un team di archelogi, illustra una pratica pagana comune in alcuni villaggi fino ad un secolo fa.
Il cuore veniva pugnalato per impendire ai morti di ritornare dall'aldilà per banchettare col sangue dei vivi.
Siti simili sono stati rinvenuti anche in altri paesi dei Balcani.

In Bulgaria sono stati rinvenuti almeno 100 sepolture di " vampiri ".

I ricercatori si sono imbattuti in questi due ultimi esemplari, risalenti al Medioevo, nella città di Sozopol, sul Mar Nero.

TERRORIZZAVANO I VIVI

" La pratica utilizzata era comune in alcuni villaggi bulgari fino al primo decennio del ventesimo secolo " ha spiegato Bozhidar  Dimitrov,  direttore del Museo Nazionale di Storia di Sofia.

La gente credeva che l'asta di metallo avrebbe impedito ai morti di lasciare le loro tombe a mezanotte per terrorizzare i vivi, ha aggiunto lo storico.

L'archeologo Petar Balabanov, che nel 2004 ha scoperto sei scheletri inchiodati nei pressi della città bulgara di Debelt, ha ricordato che il rito pagano veniva praticato anche nella Serbia e in altri paesi slavi.

Le leggende sui vampiri costituiscono una parte importante del folklore di questa regione.

fonte   bbc.co.uk  6 giugno

 
Torna ai contenuti | Torna al menu