Venezuela: almeno 38 persone uccise da pipistrelli - Il Giornale dei vampiri - L'unico giornale dedicato alle creature della notte, i Vampiri

Vai ai contenuti

Menu principale:

Venezuela: almeno 38 persone uccise da pipistrelli

Rassegna stampa > 2008

Attaccati da pipistrelli vampiri e uccisi dalla rabbia. Sono morti così, scrive la Cnn, almeno 38 indigeni di etnia Warao abitanti in alcuni remoti villaggi del Venezuela. I decessi sono avvenuti nell'ultimo anno e, di questi, 16 sono stati registrati negli ultimi due mesi. La causa dei decessi non è ancora stata confermata ma, assicurano due ricercatori dell'università di California e Berkeley, i sintomi sono quelli tipici dell'idrofobia, come convulsioni, febbre ed estrema paura dell'acqua. Le autorità sanitarie venezuelane stanno indagando su questa diffusione di rabbia e stanno fornendo zanzariere per tenere lontani dalle abitazioni i famigerati pipistrelli. Zanzariere e medicinali vengono consegnati con barche nei villaggi colpiti nel delta dell'Orinoco, ha fatto sapere il ministro per i popoli indigeni, Nicia Maldonado. La rabbia portata dai pipistrelli vampiri è un fenomeno sempre più diffuso in varie zone tropicali del Sudamerica, tra cui Brasile e Perù. Gli esperti ritengono che questi mammiferi, che di solito attaccano grandi animali, vengano spinti verso i centri abitati della distruzione del loro habitat naturale. "I pipistrelli vampiro si adattano molto facilmente e l'Homo sapiens è un buon pasto per loro", spiega alla Cnn Charles Rupprecht, capo del programma anti-rabbia del centro sanitario di Atlanta.

da "MSN" del 14 agosto 2008

 
 
Torna ai contenuti | Torna al menu